Morano Calabro - Perla del Pollino

Perla del Pollino
Perla del Pollino
Vai ai contenuti
Morano Calabro

Morano Calabro,si trova alle falde del Pollino, caratteristico paese entrato oramai da anni a far parte dei “Borghi più Belli d’Italia” e del Touring Club Italiano “ Bandiera Arancione”.
 
 
Visitare questo Borgo è …fare un passo indietro nel tempo ,attraversandole viuzze medioevali e osservando le caratteristiche abitazioni, sentendo i profumi di un tempo di cibi prelibati cucinati con amore dalle donne moranesi.
 
 
Il tessuto urbano è dominato dal Castello risalente all’XI o XII sec.,costruito sui resti preesistenti di  un antico fortilizio romano;al Castello era legata la festa della “Bandiera”,che ricordava la vittoria riportata dai Moranesi sui Saraceni intorno al X sec. e che da alcuni anni costituisce uno degli appuntamenti più importanti nel calendario delle manifestazioni del paese.
 
 
Antiche sono le origini di Morano con il toponimo “Muranum” compare per la prima volta nella lapide di Polla (132 a.C) nel vallo di Diano. Il paese merita di essere visitato per le pregevoli opere d’arte conservate nelle sue chiese.
 
 
La visita del Presepe del Pollino può iniziare dal Complesso Conventuale di San Bernardino da Siena 1452 ,costituisce un vero e proprio gioiello di architettura tardo-gotica.
 
Nella piazza principale si trova la Collegiata di Santa Maria  Maddalenadefinita Chiesa Museo perché custodisce al suo interno,molte opere pregievoli che non le appartengono.
 
 
Grande importanza ha il Polittico di Bartolomeo Vivarini da Murano(1477),pala d’altare collocata un tempo sotto la trave catena della chiesa di San Bernardino.
 
Di notevole pregio artistico è la statua in marmo di Carrara,  la Madonna degli Angeli di Antonello Gagini (1505) , la Madonna del Reto proveniente dal diruto Convento del Colloreto e ribattezzata con il nome di Madonna  della Candelora,gli angeli oranti di Pietro Bernini padre del più famoso Gianlorenzo.
 
 
Morano Calabro è un grande scrigno prezioso!
 
 
Passeggiando nel Borgo incontriamo affacci panoramici, porte urbiche ,resti di cinte murarie costruite a partire dal X secolo a protezione dello stesso, da popoli invasori.
 
 
Nel rione Giudea si trova la Chiesa di SanNicola di Bari (o di Mira) ,costruita da due  corpi di fabbrica di periodi diversi : nella parte inferiore,detta “Succorpo”, di epoca medioevale,è da notare il grande dipinto ad olio di Angelo Galtieri da Mormanno,il “ Giudizio Universale”(1739).
 
La parte superiore del XV sec. è ad una sola navata ,tra le bellissime tele spicca quella della Madonna tra S. Caterina D’Alessandria e S. Lucia, di Pedro Torres (1598).
 
In piazzetta San Nicola difronte all’antica sede dell’Universitas si può ammirare la fontana monumentale in pietra del 1561,decorata dallo stemma in rilievo di Morano,con inciso l’antico motto” Vivat Sub Umbra Morus”.
 
 
In cima al centro storico domina maestosa la Chiesa dedicata ai SS.Apostoli Pietro e Paolodel XI secolo, custodisce al suo interno dipinti di pregievole fattura del Pomarancio, Colimodioecc ,e ben quattro opere di Pietro Bernini,una croce processionale d’argento del 1445.
 
 
Naturalmente Morano Calabro non è solo Chiese ,ma custodisce un grande patrimonio storico all’interno dei Musei.
 
Il Museo di Storia dell’Agricoltura e della Pastorizia è una grande realtà da visitare. E’ visitabile su prenotazione tutti i giorni dell’anno (perladelpollino@hotmail.com) per prenotare.
 
Terminiamo la nostra visita guidata, da un luogo panoramico d’eccellenza, davanti il Convento dei Padri Cappuccini XVI sec.,con una bella foto di gruppo con uno scenario mozzafiato del Presepe del Pollino.
 
 

Perla del Pollino
- Ufficio Info:  Viale Gaetano Scorza -
- Sede Legale : Contrada Cutura n.2 -
 87016  - Morano Calabro - Cosenza
- P.Iva : 03431710783 -
e-mail : perladelpollino@hotmail.com
Creato da


Privacy Policy
Torna ai contenuti