San Basile - Perla del Pollino

Perla del Pollino
Perla del Pollino
Vai ai contenuti
San Basile


Ai piedi del Pollino troviamo un ‘altra comunità albanofona San Basile confina con Morano Calabro, Castrovillari e Saracena.
Questa piccolissima comunità sorge nel XV sec. attorno al monastero di San Basilio ,oggi noto come Monastero di Santa Maria Odigitria.
Il popolo albanese arriva in Calabria nel 1473,sin da subito si dichiararono vassalli del vescovo di Cassano allo Ionio, il quale qualche anno dopo, gli concedette di coltivare i terreni intorno al monastero. Iniziarono a costruire le loro modeste abitazioni.
San Basile ha un popolazione di 1500 abitanti è un piccolo borgo in vallata e costituisce una porta di accesso immediato ai pianori del Pollino :Piano Ruggio e ai Piani di Novacco, luogo di partenza per fare delle escursioni nella natura incontaminata, sia in estate che in inverno.

Che dirvi miei cari lettori ,io stessa in questo percorso qualche inverno fa, ho avuto la fortuna di incontrare una coppia di caprioli che passeggiavano indisturbati ,avevano un mantello grigio per mimetizzarsi con la natura …è stato favoloso!!!.

L’economia di questo borgo è prettamente agricola ,si produce dell’ottimo vino, frutta secca ,salumi e miele. La popolazione ancora oggi, come del resto in tutte le comunità arberesche è legata alle tradizioni più antiche ,si parla la lingua albanese e le funzioni religiose sono in rito greco- bizantino.
Arrivando a San Basile da Morano, vediamo sulla nostra sinistra la piccola Cappella dedicata a  Sant’Anna . Passeggiando nei vicoletti caratteristici ,abbiamo modo di incontrare gruppetti di persone, essenzialmente donne che chiacchierano, la cosiddetta Gjitonia(vicinato),osserviamo dei portali ,stradine strettissime ed arriviamo nella piazzetta principale .
Il nostro sguardo va subito al magnifico palazzo gentilizio che ospita la sede del Municipio, molto ben tenuto con molte fioriere esterne dai colori sfavillanti, grazie alla bottega di un fioraio col quale chiacchieriamo un po',osservando le sue splendide piante .

Alcuni pannelli illustrativi sui luoghi di interesse da visitare della comunità.Vediamo il teatro comunale all’aperto, nel quale durante il periodo estivo si organizzano svariate manifestazioni.
Ora entriamo a visitare la Chiesa dedicata a San Giovanni Battista.
Il suo interno è barocco ,risale al 1700 la sua costruzione ,interessante l’iconostasi lignea, il fonte battesimale e le varie icone poste al suo interno. Emozionante partecipare il Giovedi Santo al canto delle Kalimera della Passione di Cristo.
Ora come nostra ultima tappa, ci rechiamo in un Santuario uno dei  più belli della Calabria Settentrionale, dedicato alla Madonna dell’Odigitria (Colei che guida il suo popolo),sull’altare maggiore spicca un affresco del  1300 che rappresenta la Madonna Coronata.
Prima di lasciare questo luogo d’obbligo la degustazione dei prodotti tipici locali.

E’ inutile dirvi che vi aspetto in Calabria!

Perla del Pollino
- Ufficio Info:  Viale Gaetano Scorza -
- Sede Legale : Contrada Cutura n.2 -
 87016  - Morano Calabro - Cosenza
- P.Iva : 03431710783 -
e-mail : perladelpollino@hotmail.com
Creato da


Privacy Policy
Torna ai contenuti